Organizzazione internazionale

Il corso si articola in due parti. Oggetto della prima parte del corso è lo studio della Comunità internazionale e delle varie forme di cooperazione tra gli Stati, in particolare dell’Organizzazione delle Nazioni Unite. L’insegnamento si propone inoltre di fornire un quadro d’insieme degli strumenti internazionali per la tutela dei diritti umani, adottati a livello universale (dall’Organizzazione delle Nazioni Unite) e regionale (in particolare dal Consiglio d’Europa), e di illustrare i fondamenti del diritto penale internazionale, ripercorrendone lo sviluppo del Tribunale militare di Norimberga alla Corte Penale Internazionale. Nella consapevolezza di un sistema integrato e multilivello di tutela dei diritti umani, la seconda parte del corso verrà dedicata allo studio delle garanzie che sono riconosciute a livello internazionale (e, in particolare, dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali) alla persona accusata di un reato, e che costituiscono i parametri ai quali guardare per la definizione di un processo penale equo.
E’ previsto inoltre un modulo di Diritto internazionale umanitario, con simulazione didattica guidata da Istruttori della Croce Rossa Italiana.

  • Tipo File
    Descrizione
    Dimensione
  • A.A. 2016-2017 - Elenco frequentanti
    51 KB

Insegnamenti

Corso di laurea
  • Magistrale in Giurisprudenza
  • Scienze dei servizi giuridici
CFU
6
Settore
IUS/13
Testi consigliati per la preparazione dell’esame
- B. CONFORTI, C. FOCARELLI, Le Nazione Unite, 11a ed., Padova, Cedam, 2017, parr. 1-17, 22-29, 42-48, 55-61, 91-92.
- R.E. KOSTORIS (a cura di), Manuale di procedura penale europea, terza edizione, Milano, Giuffrè, 2017, pp. 49-189.
Semestre
II